Sito Parrocchiale San Martino in Balsamo

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
7giorni

Continua a sostenere il tuo Oratorio

E-mail Stampa PDF

Continua a sostenere il tuo Oratorio, NE ABBIAMO VERAMENTE BISOGNO!!! GRAZIE!!!

Bonifico bancario: IT27S0845332930000000171500, intestato a Parrocchia S. Martino

Con il 5 x 1000 - C.F. 04122200969 ...una tua firma a sostegno dei lavori di ristrutturazione del tuo Oratorio.

Contanti: segreteria parrocchiale e dell’oratorio

 

Agenda Parrocchiale dal 12-09-2015 al 20-09-2015

E-mail Stampa PDF

28 dicembre 2015 - 2 gennaio 2016
CAPODANNO IN TERRA SANTA ANNO GIUBILARE:

Quale gioia, quando mi dissero:
«Andremo alla casa del Signore!».
Già sono fermi i nostri piedi 
alle tue porte, Gerusalemme! (Salmo 122)


Visitando la Terra Santa si cammina sulle traccia e sui passi del Figlio di Dio fatto uomo nel compiere la salvezza di tutta l'umanità.

Terra benedetta del Santo di Dio, terra storica del Vangelo, dove ogni passo riproduce il ricordo del passaggio di Gesù! Terra soprannominata «Quinto vangelo!».

Ma questa terra offre un altro vangelo vivo, umano, ecclesiale che, con la sua vita e la sua cultura, perpetua e testimonia attraverso i secoli Colui che un giorno vi rivolse l'appello: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete al vangelo» (Mc 1,15): questa è la testimonianza della comunità cristiana che da secoli continua in modo visibile la presenza di Cristo nella sua terra e che riprende sempre per conto suo le parole di Giovanni: «Ciò che era fin da principio, ciò che noi abbiamo udito, ciò che noi abbiamo veduto con i nostri occhi, ciò che noi abbiamo contemplato e ciò che le nostre mani hanno toccato, ossia il Verbo della vita, poiché la vita si è fatta visibile, noi l'abbiamo veduta e di ciò rendiamo testimonianza e vi annunziamo la vita eterna, che era presso il Padre e si è resa visibile a noi!» (I Gv. 1,1-2).

Presso segreteria parrocchiale:

  • programma con attenzione alle radici ebraiche e costo
  • iscrizioni fino ad esaurimento numero disponibile: posti limitati! Al momento ci sono già 18 iscritti... affrettati!
  • caparra € 100

 


 

 

Presso segreteria
parrocchiale:
 programma con
attenzione alle radici
ebraiche e costo
 iscrizioni fino ad esauri-
mento numero disponibi-
le: posti limitati! Al mo-
mento ci sono già 18
iscritti... affrettati!
Caparra € 100Presso segreteria
parrocchiale:
 programma con 
attenzione alle radici 
ebraiche e costo
 iscrizioni fino ad esauri-mento numero disponibi-le: posti limitati! Al mo-mento ci sono già 18
iscritti... affrettati!
Caparra € 100
 

La parola del parroco 17.11.2013

E-mail Stampa PDF

MILLE LUCI per il BABY HOSPITAL di Betlemme

L'Avvento e il Natale del Signore lo vivremo quest'anno, come "attenzione ai luoghi dell'umano", in preghiera e solidarietà verso il Baby Hospital di Betlemme.

Il Caritas Baby Hospital di Betlemme è l’unico ospedale pediatrico in Cisgiordania e nella striscia di Gaza e, dal punto di vista sanitario, è una struttura irrinunciabile per la regione.

Dal 1952 le porte del Caritas Baby Hospital sono aperte ogni giorno – senza interruzione – a tutti i bambini palestinesi e alle loro mamme. Il fondatore, padre Pater Ernst Schnydrig, si era posto come obiettivo quello di assicurare un’assistenza medica di base ai più piccoli, prime vittime delle conseguenze del conflitto israelo-palestinese. Per loro, questo ospedale resta a tutt’oggi un’oasi di pace e di serenità.

Ogni venerdì, alle ore 17.00, le Suore Elisabettiane del Caritas Baby Hospital di Betlemme pregano lungo il muro che divide, anche attorno alla città che ha visto nascere Gesù, gli israeliani dai palestinesi. Muro che dice poi gli innumerevoli muri tra cui quello circa il permesso di portare i bambini, che ne hannoMILLE LUCI per il BABY HOSPITAL di Betlemme bisogno, in un ospedale più attrezzato. Permessi che vengono rilasciati il più delle volte in ritardo.

La prima pietra della «barriera di sicurezza», come viene definito il Muro dagli israeliani, è stata posta il primo marzo del 2004. Da allora cristiani, arabi ed ebrei vivono separati da pareti di cemento alte fino a 9 metri, da filo spinato e dai militari dei check point, unici punti di raccordo rimasti. «È una prigione a cielo aperto Centinaia di migliaia di ulivi sradicati, più di 40 pozzi persi, case, fattorie, edifici abbattuti: queste sono le conseguenze materiali del «Muro dell’apartheid» come lo chiamano invece i palestinesi. Ci sono poi le storie delle persone, delle loro vite distrutte per fare spazio al muro.

 

 

La parola del parroco 29.10.2013

E-mail Stampa PDF

 

Consegna del Percorso Pastorale alla Comunità

L'inizio del nuovo anno pastorale coincide con la ripresa, nella comunità, delle ordinarie attività di catechesi e di formazione. In queste settimane sto incontrando i gruppi e le commissioni che lavorano, insieme al Consiglio Pastorale, nel pensare e nel promuovere i cammini spirituali per la nostra comunità.

Devo ringraziare tanti di voi per la fiducia e l'aiuto sincero e concreto: trovo sempre tanto entusiasmo e disponibilità di fronte alle diverse iniziative che vengono proposte.

Dopo questi incontri, con le commissioni, sarà reso pubblico e consegnato a tutta la comunità il Cammino Pastorale di quest'anno che vuole indicarci una strada comune su cui incamminarci dove il punto di riferimento è percorso diocesano “Il campo è il mondo”.

 

Il Decano e i Parroci di Cinisello Balsamo.

 

 



 

 

La parola del parroco 30.06.2013

E-mail Stampa PDF

L’iniziazione Cristiana dei fanciulli: a settembre le Parrocchie di Cinisello Balsamo iniziano il cammino rinnovato.

 

Lo scorso 28 maggio, in Duomo, l’Arcivescovo Angelo Scola ha presentato la nuova impostazione del cammino legato alla Iniziazione cristiana dei bambini e dei ragazzi di tutte le Parrocchie della Diocesi milanese.

La novità maggiore consiste nel racchiudere il cammino dell’Iniziazione cristiana all’interno del tempo della fanciullezza, ovvero quello che va dalla 2° alla 5° elementare attuali.

 

In ottemperanza a tali disposizioni, a partire dal prossimo settembre, le 7 Parrocchie della nostra Città daranno inizio al cammino di Iniziazione Cristiana dei fanciulli rinnovato, seguendo quanto l’Arcivescovo chiede a tutti.

Tale cambiamento tuttavia sarà graduale nell’attuazione e condiviso da tutte le 7 Parrocchie cittadine.

 

Sulla base di un confronto vissuto nelle settimane scorse con tutti i  catechisti/e coinvolti, si propone pertanto di iniziare il prossimo anno in modo rinnovato.

 

Questa è la proposta che le Parrocchie cittadine fanno a tutte le famiglie coinvolte:

 

  • a partire dal prossimo settembre 2013 inizieranno il percorso i bambini di 3° elementare (nati nel 2005);
  • nel gennaio 2014 inizieranno il percorso i bambini di 2° elementare (nati nel 2006);
  • nel settembre 2014 inizieranno il percorso i bambini di 2° elementare (nati nel 2007).

 

I primi 2 gruppi vivranno la prima fase del cammino proposto con i necessari adattamenti; con il 3° gruppo il cammino entrerà in una fase di normalità.

 

Tale cammino, nato dal confronto e dalla scelta operata tra le catechiste delle 7 Parrocchie della città, è stato condiviso dai Parroci e dai sacerdoti coinvolti nella pastorale giovanile.

Inizierà contemporaneamente in tutte le Parrocchie del decanato e sarà coordinato dall’apposita equipe decanale.

 

Perché il cammino abbia inizio e nel tempo porti frutto, è necessario che ogni comunità parrocchiale e tutte le famiglie coinvolte accolgano e sostengano il cammino rinnovato e, insieme, che si investa molto nella ricerca e nella valorizzazione di persone che a vario titolo (catechiste, animatori, accompagnatori,..) partecipano alla realizzazione di questo progetto.

 

Siamo certi che lo Spirito saprà guidarci in questi nuovi passi sulla strada dell’annuncio del Vangelo e saprà suscitare nuove vocazioni educative nelle nostre comunità.

In gioco c’è la trasmissione della fede alle nuove generazioni.

 

All’inizio dell’anno nuovo, verranno forniti nel dettaglio tutti gli obiettivi e i percorsi che verranno proposti sia ai ragazzi che agli adulti.

Il Decano e i Parroci di Cinisello Balsamo.

 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 5

USSperanza

5 x 1000
C.F. 04122200969
...una tua firma a sostegno dei lavori di ristrutturazione del tuo Oratorio.

Statistiche


Non tutti sanno che.....

Nel suo morire Pietro Da Verona intinse il dito nel sangue che gli colava dalla testa, e con gli occhi fissati sul suo sicario, scrisse per terra "CREDO", in acrostico:

"Carinus Religiosus Erit Domenicani Ordinis"

In questo modo avrebbe predetto il futuro di Carino come religioso nell'Ordine dei Domenicani.