Sito Parrocchiale San Martino in Balsamo

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home La Parrocchia 7giorni La parola del parroco 05.05.2013

La parola del parroco 05.05.2013

E-mail Stampa PDF

La città risponde con generosità al progetto “La comunità al Lavoro”

Carissimi, mentre vi ringrazio per la vostra generosità riguardo a questa iniziativa a cui anche la nostra Comunità ha aderito nel tempo di Quaresima, riporto il Comunicato dell'Ufficio Stampa del Comune che ci offre un quadro interessante di questa solidarietà.

Oltre 118 mila euro raccolti, molti donatori e 9 assunzioni. Questi i numeri di un primo bilancio del progetto “La comunità al lavoro”, promosso dalle 7 parrocchie di Cinisello Balsa­mo con la Caritas Decanale, le cooperative sociali Vesti Solidale e Sammamet, insieme al Comune di Cinisello Balsamo, la Fondazione Peppino Vismara, Fondo Famiglia Lavoro e la Caritas Ambrosiana.

La raccolta di fondi - partita a fine febbraio con l’obiettivo di aiutare concretamente chi si trova in difficoltà offrendo un’opportunità di lavoro - ha coinvolto l’intera città e raggiunto la sfida: arrivare a raccogliere 122 mila euro per poter assumere almeno 10 persone per un periodo di 6 mesi.

L'Amministrazio­ne Comunale ha partecipato al progetto con un proprio con­tributo di 50 mila euro, al quale si è sommato quello di 12 mila euro da parte delle due Cooperative So­ciali e quello di 10 mila euro della Fondazione Peppino Vismara, da sempre attenta alle tematiche connesse all’inserimento lavora­tivo delle fasce più deboli della popolazione.

Nel mese di marzo sono iniziati i primi avviamenti al lavoro: la cooperativa Vesti Solidale ha assunto 6 persone, alcune già operative per i lavori di "pubblica utilità" nei giardini e parchi cittadini, sotto la supervisione dei tecnici comunali. Altre 3 persone verranno assunte entro la prima metà del mese di maggio dalla cooperativa Sammamet e presto verranno inserite nelle diverse attività lavorative. La selezione delle persone è avvenuta sia sulla base delle situazioni familiari che delle esperienze lavorative maturate.

La raccolta fondi proseguirà ancora fino a settembre. Gli ulteriori fondi permetteranno di aumentare il periodo lavorativo e di garantire l’acquisto del materiale di consumo (vernici, attrezzi vari, ecc.) di cui la squadra abbisogna.

 


 

 

MARIA, TERRA DEL CIELO

 

Maria è la terra che ha accolto la Parola, la terra offerta e predisposta all'opera di Dio: «la terra ha dato il suo frutto, ci ha benedetto Dio, il nostro Dio» (Sal 67,7). È quindi in Maria come terra (non sono forse color terra i volti della Vergine nelle icone orientali e in molla Madonne brune dell'Occidente?) che tutta l'umanità e la creazione riconoscono il proprio destino e nel contempo vi trovano celato quel desiderio, quella sete, quella nostalgia, quell'invoca-zione che sono deposti nel cuore di ogni frammento di creazione. «Terra del cielo in-dica un duplice cammino: quello della grazia pellegrina in cerca della creazione e quello della creazione in attesa della pienezza di vita presente come seme nel proprio cuore. Essere «luogo-sito di Colui che non ha luogo-sito» ed es-sere terra del cielo è forse la vocazione più vera e autentica di Maria, la parola più eloquente che si possa dire su colei che ci consegna, proprio nel silenzio adorante, la sua Parola più preziosa: il Dio fatto uomo, la Parola diventata carne.

 

 

Attachments:
Download this file (7 giorni 5 maggio 2013.pdf)7 Giorni 5 maggio 2013
 

USSperanza

5 x 1000
C.F. 04122200969
...una tua firma a sostegno dei lavori di ristrutturazione del tuo Oratorio.

Statistiche


Non tutti sanno che.....

Nel suo morire Pietro Da Verona intinse il dito nel sangue che gli colava dalla testa, e con gli occhi fissati sul suo sicario, scrisse per terra "CREDO", in acrostico:

"Carinus Religiosus Erit Domenicani Ordinis"

In questo modo avrebbe predetto il futuro di Carino come religioso nell'Ordine dei Domenicani.